ATTIVITÀ PRELIMINARI

PREPARAZIONE AL PRIMO INCONTRO

Al fine di ottimizzare i tempi di gestione della procedura la  Segreteria Tecnica  è disponibile a coadiuvare l’utenza nell’espletamento di tutte le attività inerenti  l'istanza  fino a farla “familiarizzare con la procedura stessa”.

La Segreteria avrà cura di acquisire  ogni dato utile per espletare gli adempimenti necessari per la fissazione dell’incontro ed evitare  a priori inutili e dispendiose perdite di tempo. L’accettazione di istanze incomplete o “….con riserva di integrazione di dati…..”, non è consentita SPLA CONCILIAZIONI è un Organismo articolato tuttavia intende offrire alla propria utenza  l’affidamento, l’aspettativa e la consapevolezza che la propria procedura è comunque   “trattata” e risolta sempre attraverso un rapporto diretto, speciale e curato.

Al fine di comprimere l’alea della mancata partecipazione, la Segreteria tecnica, e quando occorre, anche il Mediatore, attiva  un garbato contatto telefonico con la parte invitata  (a valere anche come un primo “invito nelle forme più utili”)  finalizzato  sia a sondare la disponibilità all’incontro di mediazione,  sia anche ad utilmente facilitarlo.  All'uopo la Segreteria Tecnica, considerata la tipologia della procedura, il “carico” degli impegni in calendario  e la disponibilità dei tavoli di mediazione, creerà ogni presupposto per agevolare l’incontro  anche in funzione delle specifiche necessità delle parti invitate.

  • Ogni attività di SPLA CONCILIAZIONI è  impostata sempre  nell'ottica il più possibile orientata non solo alla parte istante, ma anche e soprattutto alla parte invitata, tenendo conto dei  bisogni e delle esigenze rappresentate, nella logica di soddisfare e di (tendere a) superare le loro stesse aspettative.

La nostra esperienza e quella di altri organismi, con cui è quotidiano il confronto, insegna che l’attività di contatto della parte invitata costituisce quella tra le più “sensibili” di tutto l’iter della procedura propedeutica alla conciliazione. Il dato relativo alla “contumacia”rappresenta il modus operandi di un Organismo e ne misura l’efficacia e l’efficienza. L’avvio di una procedura destinata “all’estinzione per mancata comparizione,” della parte invitata o peggio ancora di tutte le parti,  farebbe diventare l’Organismo solo un “attestificio” di verbali di mancata comparizionecosì svilendo la competenza e  le risorse professionali impiegate nel procedimento.  La  nostra “filosofia di lavoro”, la nostra organizzazione e gli obiettivi che intendiamo perseguire  non sono orientati in tali sensi.

TORNA SU